Condizioni per impostare correttamente un qualsiasi T di 2°
CONDIZIONI GENERALI PER IMPOSTARE CORRETTAMENTE UN QUALSIASI TRAINING DI SECONDO GRADO.

Per mezzo di ogni pensiero concisamente formulato e per mezzo della visualizzazione, tracciando mentre siete concentrati su di essi i simboli scelti a vostra discrezione e legati al problema da trattare, potete personalizzare tutti i vostri training e autotraining, fisici, mentali e a distanza permessi dal secondo grado, aiutandovi a concretizzare i vostri propositi più nobili e sinceri per la vostra evoluzione e per il bene di chi vi circonda, avviando e accelerando notevolmente ogni realizzazione.

Tutto ciò ci apre ad infinite possibilità di scelta su come iniziare ad operare su di un dato problema, e quindi è di basilare importanza porsi come prima cosa un obiettivo ultimo da raggiungere e per un certo tempo lavorare intorno ad esso nel miglior modo e sempre più mirato possibile; i tempi di esecuzione di un qualsiasi training può non superare la mezz’ora al giorno per problema e per persona.

Come mio consiglio, occorre col tempo individuare a grandi linee, fino a che punto possiamo interagire con i nostri obiettivi per mezzo del Reiki, qualunque essi siano, impostandoci un piano di lavoro graduale e realizzabile, il che sarà dato anche dalla nostra iniziale predisposizione naturale e di apertura nei confronti dell’energia Reiki e dell’armonizzazione; comunque per tutti, i risultati saranno grandiosi e non tarderanno a concretizzarsi, sempre nella misura in cui ci si dedica a questa disciplina in termini di tempo ed impegno.

Ora sta alla sensibilità ed esperienza di ognuno fatta nel tempo, una volta fatto proprio ogni dettaglio appreso nel seminario di secondo grado oltre alla presente dispensa dando importanza alla comprensione profonda del significato di ciascun simbolo, ad agire come, quando e perché ricorrere a questo potentissimo strumento per la propria autorealizzazione personale ed interiore, ricordando che IL REIKI E’ INTELLIGENTE E SA AGIRE DOVE C’E’ BISOGNO, inoltre:

ogni volta che si inizia un qualsiasi training, ricordarsi di eseguire la centratura del cuore per stabilire il contatto con l’energia Universale;
i simboli vanno immaginati di luce dorata od opalescente, usando un raggio di luce per tracciarli;
quando eseguiamo un qualsiasi training mentale e/o a distanza, dobbiamo assolutamente avere il consenso della persona che lo riceverà per non violare il suo libero arbitrio e per non incorrere a spiacevoli incidenti energetici; è opportuno per i training a distanza accordarsi sul momento in cui verrà effettuato che potrà essere programmato in base alle esigenze della persona che lo riceverà;
tutti i training mentali e/o a distanza vanno effettuati almeno per 4 giorni consecutivi e la frequenza successiva si stabilirà a seconda della gravità del problema in questione (in genere consiglio come base 21 giorni consecutivi);
se dovessimo addormentarci durante un training a distanza, ricordarsi di interrompere assolutamente il contatto appena svegli strofinando le mani tra loro soffiandoci sopra;
per i trattamenti mentali è importante formulare un messaggio breve e conciso e dev’essere affermativo, positivo, presente;
non effettuare mai alcun training a persone che stanno subendo un intervento chirurgico;
All’inizio e alla fine di ogni training, lavarsi bene le mani con acqua fredda.

 


MKPortal M1.1.2b ©2003-2007 mkportal.it
Pagina generata in 0.06048 secondi con 13 query