Metafonia

LA METAFONIA

metafonia



Cose è la metafonia?

Viene definita con il il nome di Metafonia ( o psicofonia ) la captazione, mediante l'uso di un registratore o anche della radio, di parole e frasi di senso compiuto, non provenienti dall’ambiente circostante e, si suppone, neppure dall'ambiente terreno. A parte la radio, che richiederebbe una spiegazione più complessa, la registrazione di queste voci si può ottenere usando un nastro vergine ( questo è il metodo originario, inaugurato da Jurgenson nel 1959 e tuttora prevalente fra gli sperimentatori ) ed, in tal caso è necessaria l’assenza, nell’ambiente, di  voci umane e la presenza di leggeri rumori di fondo, per attivare, comunque, un campo magnetico attraverso il movimento della membrana del microfono. 

Il metodo usato, solitamente, dai coniugi Desideri è, però, quello c.d. del nastro rovesciato, che consiste nel riascoltare un nastro che viene magnetizzato con frasi pronunciate dai presenti o tratte da qualsiasi altra fonte e poi rovesciato dal lato interno, al fine di farlo scorrere al contrario. 

Se la sperimentazione riesce, invece di udire, a rovescio, le parole registrate a suo tempo, si possono percepire al riascolto, in modo più o meno chiaro, parole e frasi di senso compiuto che con le prime hanno solo alcune sillabe in comune.   Questo metodo permette di ottenere comunicazioni più lunghe, rispetto a quelle ottenibili con il nastro vergine, perché le Entità utilizzano, in parte, le sillabe che trovano nella “ base ” risparmiando, così, molta energia.

Questo metodo viene spiegato in modo più dettagliato nella sezione "BASI E VERIFICHE", dove si spiegano anche le prove che si possono effettuare per verificare che le frasi che si percepiscono siano di origine paranormale e non frutto di un'illusione uditiva. 

Usando prevalentemente questo metodo, i coniugi Desideri ricevono comunicazioni di Entità disincarnate e, assistiti dalle loro Guide (S.Erasmo : un Santo vissuto nel terzo secolo dopo Cristo e Clelia: una giovane donna trapassata qualche anno fa ) prestano la loro opera, in modo totalmente gratuito, nei limiti delle proprie disponibilità di tempo, a favore di coloro che vogliano mettersi in contatto con parenti o amici defunti.  Questi contatti, è bene precisarlo, hanno fini esclusivamente spirituali e servono ad acquisire la certezza della sopravvivenza dell’anima dopo la morte del corpo fisico,per cui non è ammesso utilizzarli per fini terreni ( per avere notizie sul futuro o consigli per la soluzione di problemi contingenti ) anche se, qualche volta, ai disincarnati viene permesso di fornire alcune informazioni o consigli, per aiutarci a superare momenti particolarmente difficili della nostra vita. 

LE ORIGINI
Da sempre i tecnici del suono, gli addetti alle radio o chi in genere si occupa di comunicazioni è a conoscenza di "interferenze" che vengono eliminate e dimenticate come "disturbi tecnici".
Merito di Jurgenson è di aver dato nuova entità a questi fenomeni.
Era il 12 giugno 1959 quando Friederich Jurgenson stava cercando riposo nella campagna svedese, e poiché gli interessavano le numerosissime voci degli uccelli prese un registratore e lo mise in funzione.
Al riascolto, oltre il canto degli uccelli, udì una voce umana. La prima reazione fu una del tutto naturale incredulità, poi il tentativo di archiviare il tutto come "disturbo tecnico", ma per fortuna la curiosità e la costanza di Jurgenson lo porteranno, anche se con fasi alterne, a continuare gli esperimenti.
Grazie a Jurgenson ed alla divulgazione che ha fatto delle sue ricerche, attorno al fenomeno della metafonia sono fiorite e fioriscono ricerche continue anche se con mezzi sempre artigianali, amatoriali o poco più. Manca a tutt'oggi una vera ricerca completa ed a largo raggio con mezzi adeguati alla sua importanza.

LE VOCI
(da "Aldilà Gioioso Risveglio" di Gabriella Alvisi)
..."le voci" pervengono al registratore, dal silenzio, dall'ambiente o da un apparecchio radio-ricevente mezzo per il quale pare ci sia una certa preferenza da parte di "chi comunica".
Le comunicazioni radiofoniche risultano di timbro fonico elevatissimo anche se presentano un notevole grado di distorsione. L'inserimento del BFO per la riproduzione dei segnali SSB non è di nessuna utilità.
Molti attribuiscono queste ricezioni a radioamatori, a telefonate ultraoceaniche, a stazioni emittenti a bordo di navi. In risposta a queste ipotesi (dopo aver valutato con l'uso di attrezzature professionali lo spettro radio su tutte le bande di frequenza e imparato a identificare qualsiasi genere di trasmissione planetaria) faccio notare che chi ascolta da anni (più di 10) un determinato e ricorrente "gruppo di voci" composte sempre da identiche entità, ne riconosce le caratteristiche interpretando con precisione il contenuto delle loro comunicazioni.

LE DIFFICOLTA' AMBIENTALI
Certamente la maggior parte dei ricercatori ha potuto viverle e sperimentarle personalmente. L'amico, il famigliare, un certo tipo di stampa che non credendo al fenomeno lo denigra, lo insulta, lo ridicolizza.
Chi ha avuto modo di entrare casualmente in contatto con la metafonia, con un'esperienza che non può non far riflettere, pur tuttavia non ha avuto il coraggio di parlarne per l'evidente timore di rendersi ridicolo, di incorrere nella riprovazione di chi gestisce la religione, di non ingenerare timori e apprensioni nei nostri cari pronti a dubitare della nostra salute mentale.
Inoltre scagli la prima pietra chi non ha mai dubitato di se stesso, chi non ha mai pensato di essere preda di un'illusione?
Così continuiamo furtivamente quasi di nascosto nel poco tempo che possiamo ritagliare ai nostri impegni di tutti i giorni.
Tuttavia c'è qualcosa che ci spinge a continuare, ad impegnarci. Tutte le volte che capita di contarci ci troviamo sempre più numerosi e sempre più convinti che così continuando prima o poi, inevitabilmente, assisteremo a quel salto di qualità che non vediamo l'ora che avvenga.
Così come non vediamo l'ora che si possa finalmente utilizzare apparecchiature adeguate e magari anche l'aiuto tecnico di chi, in nome della scienza spende il suo tempo a ridicolizzare anziché sperimentare come invece una corretta indagine scientifica vorrebbe (cicap?).

LE TECNICHE
( di Paolo Presi - da Luce e Ombra - gennaio marzo 1999 - riassunto)

LA TRANSCOMUNICAZIONE STRUMENTALE (TCS)
La TCS include tutti quegli eventi di acquisizione/scambio di transcomunicazioni che utilizzano, come mezzo di trasduzione, delle apparecchiature tecniche. Se osserviamo le modalità di estrinsecazione del fenomeno, dagli inizi anni '60 ad oggi, si può notare come, senza ombra di dubbio, esse abbiano subito una sensibile evoluzione quantitativa e qualitativa.
Non risulta ancora chiaro se ciò sia stato determinato da un graduale adeguamento del fenomeno agli sperimentatori o se tale evoluzione derivi direttamente da una specifica volontà degli invisibili interlocutori, oppure ancora da entrambe le cose.

TCS MICROFONICA
Rientrano in questa categoria fenomenica tutte quelle voci di carattere intelligente che sono rilevabili all'ascolto di un nastro magnetico inciso nel corso di una normale registrazione microfonica.
Poiché queste voci non sono state udite nell'ambiente al momento della registrazione è da escludersi che possa trattarsi di voci aeree, cioè presenti nell'aria come vibrazioni acustiche (onde sonore). E' legittimo pertanto supporre che esse si formino durante la registrazione.

TCS RADIOFONICA
Rientrano in questa categoria tutte quelle voci di carattere intelligente che vengono ricevute tramite un radio ricevitore dove, per i contenuti delle comunicazioni, può essere esclusa una loro appartenenza a normali radioemissioni o a frammenti di esse.
La qualità acustica delle voci radiofoniche risulta nettamente superiore a quella delle voci microfoniche per l'alta incidenza delle voci timbriche di elevata intensità sonora.
Il metodo radiofonico è quello più diffuso fra gli sperimentatori in quanto è in grado di dare buoni risultati con radio ricevitori di uso domestico. Allo stesso tempo è critico poiché richiede una particolare attenzione nel saper distinguere le "voci" dai segnali derivanti dalle normali radioemissioni.
Ma su quali frequenze o lunghezze d'onda e su quale modulazione (di frequenza, di ampiezza) si ricevono le "voci"?
Al di là di ogni aspettativa, questo tipo di indagine porta alla conclusione che le "voci" si manifestano indifferentemente sulle più svariate frequenze utilizzando sia la modulazione di frequenza che di ampiezza. Più precisamente si è appurato che coloro che ricevono con successo le voci hanno poi individuato da soli una propria frequenza di ricezione che risulta essere diversa da operatore a operatore.


METAFONIA: metodologia (di Giorgio Pastore – C.R.O.P.).

Strumenti occorrenti:
1- una radio che riceva sulle onde corte, che come simbolo porti la sigla sw, fm (modulazione di frequenza) o mw (onde medie), oppure...
2- un registratore da tavolo o portatile, con possibilità di riavvolgere il nastro e risentire. La comunicazione può avvenire in questo modo:
Nel caso si usi una radio, si deve cercare una frequenza occupata, in cui vi è una o più voci che discorrono. A questo punto ci si deve spostare sulla frequenza più vicina, ma in cui non vi sono voci alcune, solo un rumore di fondo. A questo punto si deve solo aspettare. Se una qualche entità vorrà comunicare con voi, potrà usare la forza sonora dell'emittente vicina, creando un testo vocale ex novo. Per questo è utile rimanere vicino ad un'emittente, altrimenti l'entità non potrebbe avere il mezzo vocale necessario alla comunicazione.
Nel caso si usi un registratore, bisogna registrare in ambienti in cui vi è solo silenzio, o meglio, rumore di fondo naturale. Quindi, all'aperto in un bosco va bene, ad esempio, oppure in casa, se siete soli. Non aspettatevi di ottenere risultati da subito. Bisogna essere pazienti e fare molti tentativi prima di poter ottenere qualcosa, e non è nemmeno detto che li otteniate. Infatti, conta molto la natura del soggetto che si cimenta in questi esperimenti, in quanto sarebbe meglio essere un minimo "sensitivi". Più si è lontani da quest'ambito, più si è razionalisti e scettici, minore sarà la possibilità che possiate avere successo.

Forum Metafonia

Qui di seguito, documentario di METAFONIA su OlistikaTV2000

 


MKPortal M1.1.2b ©2003-2007 mkportal.it
Pagina generata in 0.04228 secondi con 13 query