Esperienze
ESPERIENZE di RADIONICA E RADIESTESIA - di Ruggero Moretto

POSTEGGIO AUTO

<<< FREE DOWNLOAD DISPENSA CORSO BASE DI RADIONICA E RADIESTESIA 160Kb - FREE DOWNLOAD DISPENSA CORSO AVANZATO DI RADIONICA E RADIESTESIA 241 Kb - FREE DOWNLOAD DISPENSA CORSO DI GUARIGIONE NATURALE CON LE GUIDE SPIRITUALI E LA RADIESTESIA 94 Kb - DISPENSA CORSO REIKI 1° GRADO 84 Kb - DISPENSA CORSO REIKI 2° GRADO - DISPENSA CORSO REIKI 3° GRADO (MASTER) >>>

Una sera di una calda d’estate, ero ai giardini pubblici del mio paese con 2 amici a parlare; era mezzanotte circa e non c'era più nessuno in giro;mentre si parlava del più e del meno, volevo fare un semplice esperimento radionico e radiestesico; quindi ho raccolto diversi sassi e li ho messi in tasca; nel parcheggio auto che c’era nelle vicinanze (che sono contrassegnati da un rettangolo con delle linee bianche) camminando entro il rettangolo (quindi entro uno spazio finito) con un mazzo di chiavi in mano che fungevano da strumento radiestesico mediante interrogazione mentale, ho cercato quali fossero i punti (sempre entro quel rettangolo del posteggio per un'auto) che uniti tra di loro mi davano una forma ideale attiva adatta a riequilibrare le bioenergie di uno dei miei amici;  quindi ho apposto cosi entro questo rettangolo del parcheggio una decina di sassi circa nei punti trovati e testati sempre il mio mazzo di chiavi della mia auto; ho chiesto poi al mio amico di mettersi sul baricentro di questa sagoma e di rimanervici per circa 30 minuti li in piedi mentre continuavamo a discutere sulle nostre vicende personali; ebbene, dopo circa 10 minuti, mi ha detto che ha sentito un calore tremendo salire dal basso verso l'altro (premetto che ho testato anche l'orientamento di come doveva mettersi e il punto esatto entro la forma che lui doveva permanervici) e poi per tutto il tempo (anche la mattina seguente per telefono) mi disse che in lui s'era fatto strada un senso di pace mai provata finora e visto che aveva anche problemi di vertigini… Quindi anche la mattina seguente non le aveva ed era fresco come una rosa !!!!!

ruggero moretto

AL BANCOMAT SENZA CODICE

BANCOMAT

Sabato 20 Agosto 2005 mi è successa una cosa a dir poco grandiosa; stavo per andare a prelevare col bancomat in una banca e quando vado per inserire la carta mi accorgo di aver perduto il codice segreto; pensavo di ricordarmelo a memoria ho fatto 2 tentativi ma falliti; quindi come ben sapete alla terza volta che si da il numero errato, il distributore di contanti non rende piu la carta; avevo esigenza estrema di prelevare e quindi come ultima spiaggia optai per il pendolo; col mazzo di chiavi della macchina testai radiestesicamente quali fossero le cifre che componevano il numero del codice segreto di 5 cifre; ovviamente la mia vera interiorità riconosceva che se avessi fallito sarei stato nei casini piu neri, in quanto avevo assolutamente bisogno in quel momento di contante oltre che poi avere il problema di recuperare la carta il lunedi della settimana successiva; cosi provai; mi affidai in modo del quasi tutto anomalo e disperato (anche perchè non c'era altra soluzione in quel momento) cosi pian piano in circa una manciata di minuti testando col mazzo di chiavi sopra la tastiera dei numeri dello sportello bancomat, risalii ad un numero che poi digitai nel distributore di contanti; risultato?? IL NUMERO ERA QUELLO GIUSTO !!!!!

Ora voi non mi crederete ma è andata esattamente cosi....

Molti di voi so già ora cosa stanno pensando, ovvero: PERCHE' NON TROVI I NUMERI DEL LOTTO?

La risposta è molto semplice: se nella mia vita avessi l'occasione di aver bisogno assolutamente di denaro per mangiare per vivere e mi sono ridotto "mio malgrado" nonostante tutti i miei sforzi a non avere il becco d'un quattrino (cosa peraltro rarissima quanto estrema per qualsiasi essere vivente) e cercassi col pendolino i numeri del lotto, probabilmente azzeccherei una quaterna che mi permetterebbe di vincere la giusta somma per vivere fino a tempi migliori; ciò nonostante se dovessi persistere volutamente o per comodità, o a mettermi volutamente in condizioni di averne bisogno per mia inerzia o ancor peggio per pretendere il superfluo o rubare, sicuramente il mio pendolo mi segnalerà numeri errati e quindi non vincenti....la vicenda del bancomat è singolare tanto quanto semplice, ma rispecchia questa verità: IN UN MODO O NELL'ALTRO QUALCOSA DI MISTERIOSO PROVVEDE SEMPRE AI NOSTRI REALI BISOGNI AL MOMENTO GIUSTO (pendolo o non pendolo), quindi la radiestesia non è niente altro che una delle tante pratiche o stile di vita comunissimo che anch'essa sottostà a questa inesauribile verita.

ESPERIENZA AL CASINO'

AZZARDO

Una sera di un po di anni fa, ero in giro per la Svizzera Italiana con un amico; dopo aver trascorso una serata mondana classica, sulla strada del rientro e ancora svegli ed attivi nonostante la tarda ora, ci imbattemmo nel Casinò di Campione d'Italia; fino a quel momento non ero mai entrato in un Casinò nonostante facevo spesso la strada che passava davanti; con pochi franchi in tasca avanzati (30 in due per l'esattezza) decidemmo di cambiarli in gettoni per la roulette tanto per un diversivo; subito mi balenò quasi per scherzo la brillante idea (nonostante i dotti discorsi etici appresi nei corsi di radiestesia di non utilizzare il pendolo per ottenere risultati di giochi d'azzardo) di cercare quale fosse il numero che doveva uscire alla prossima giocata; sentivo che dovevo imparare qualcosa quella sera e prendere una cosidetta lezioncina di vita senza aver minima idea di quale fosse e che ne valeva comunque la pena di buttar via 30 Franchi; nel frattempo la giocata precedente aveva dato come risultato il numero 35; quindi mentre predisponevano la roulette per altra giocata dando anche il tempo alle persone presenti di puntare, mi appartai rapidamente su di un tavolo di un'altra roulette inutilizzata all'angolo della sala che aveva le luci spente, chiedendo al mio amico di coprirmi in qualche modo; presi il mio solito mazzo di chiavi dell'auto, lo lasciai cadere perpendicolarmente al centro della tabella dei numeri sul tavolo, e formulai la seguente intenzione: QUALE DI QUESTI NUMERI USCIRA' ALLA PROSSIMA GIOCATA DEL TAVOLO DELLA ROULETTTE N.3?....dopo qualche secondo di oscillazione finalmente il pendolo si orienta in modo deciso sul numero 35; sia io che il mio amico pensammo che avevo sbagliato a formulare la domanda-intenzione, in quanto il numero 35 era uscito alla giocata precedente, quindi riformulai la stessa domanda al mio pendolo il quale mi rispose per oscillazione in maniera ancora piu netta e decisa sul numero 35 !! A quel punto io e il mio amico ci siamo guardati in faccia come per dire: MEGLIO LASCIAR PERDERE QUESTE BAGIANATE; quindi ci avviammo al tavolo n.3 riaggregandoci al solito gruppetto di giocatori per continuare ad assistere a quello che facevano; quindi tutti pronti per la prossima giocata; lancio della pallina, tutti tirano un momento il fiato, dopo pochi secondi....35 !!!!.....SI ANCORA 35 !!! per ben due volte consecutive; io e il mio amico ci siamo guardati con due occhi spalancati: IL PENDOLO AVEVA RAGIONE !!!! ....e secondo voi perchè ho azzeccato il numero della seconda giocata D'AZZARDO nonostante i dotti discorsi sull'etica della radiestesia ai quali oggi ho il piacere di trasmettere ai miei seminari?? PERCHE' QUALCOSA O QUALCUNO SAPEVA CHE IN QUELLE CONDIZIONI NON AVREMMO MAI CREDUTO CHE NELLA SECONDA GIOCATA SAREBBE USCITO NUOVAMENTE IL NUMERO 35 E CHE QUINDI NON L'AVREMMO GIOCATO

In questo anedoto, mi dissi poi, di aver avuto l'onore di trovarmi in quella precisa situazione a chiedere un numero al mio pendolo per ottenere il risultato di un gioco d'azzardo in quel preciso momento (rarissimo) nel quale un numero è uscito per due volte consecutive, per darmi questo ennesimo insegnamento che richiedevo da tempo, in quanto sono sempre stato abituato a scoprire direttamente il motivo "del perchè di tanta etica" sulla radiestesia; voi che ne dite, ho peccato di fede o di etica? La risposta giunge da se' e sta nel mezzo ..... ovvero nel silenzio dell'eternità stessa.

 

POSTATE QUI NEL FORUM TUTTE LE VOSTRE ESPERIENZE INERENTI IL REIKI, LA RADIONICA, RADIESTESIA, SPIRITUALITA', PARANORMALE, ECC...

 


MKPortal M1.1.2b ©2003-2007 mkportal.it
Pagina generata in 0.04975 secondi con 13 query